Mirror Trading International (MTI), una società di investimento bitcoin sudafricana al centro di un ordine di cessare e desistere emesso dal Texas State Securities Board (TSSB), sta respingendo le accuse secondo cui sta attuando uno schema Ponzi o una truffa.

Steynberg, che ha ricevuto un ordine di cessare

L’amministratore delegato di MTI, Johann Steynberg, ha rilasciato una dichiarazione per rassicurare i membri di MTI sul fatto che l’organizzazione è in discussione con la South Africa Financial Services Conduct Authority (FSCA).

Steynberg, che ha ricevuto un ordine di cessare e desistere insieme ad altre tre persone che risiedono negli Stati Uniti, afferma inoltre di essere in corrispondenza con la TSSB su questo argomento.

In un rapporto di Global Crypto, un sito web sudafricano di crittografia, Steynberg insiste in una lettera che la sua organizzazione non sta attuando uno schema Ponzi in quanto i membri hanno sempre il pieno controllo dei loro bitcoin.

„Un altro punto importante che differenzia l’MTI da Ponzi e dalle truffe è che i membri hanno sempre il pieno controllo dei loro fondi (bitcoin).

I membri possono aggiungere o ritirare i loro fond Bitcoin Compass in qualsiasi momento, senza complicazioni e senza spese“, si legge in parte nella lettera di Steynberg.

Steynberg sostiene che nessuno dei suoi oltre 75.000 membri in tutto il mondo „si è mai lamentato“ o non è riuscito a „ritirare il proprio BTC ogni volta che ha scelto di farlo“.

Tuttavia, la lettera di Steynberg, che assomiglia

Tuttavia, la lettera di Steynberg, che assomiglia molto a quella che viene distribuita ai membri, non affronta direttamente le principali accuse di TSSB.

La lettera si concentra invece sulla percezione e sulla caratterizzazione di MTI come schema Ponzi.

Secondo l’ordine di cessazione e desistenza della TSSB, MTI e i suoi affiliati con sede negli Stati Uniti avrebbero violato le leggi dello stato operando attività non registrate.

Inoltre, la TSSB sostiene che Steynberg stava perpetrando una frode di marketing internazionale a più livelli e che stava reclutando venditori che non hanno licenze di negoziazione di titoli. Il regolatore ha detto che i texani sono tra le vittime.

Tuttavia, Steynberg dice che MTI nel prossimo periodo metterà „grande enfasi sull’impegno e sul lavoro con qualsiasi regolatore con uno scopo chiaro in ogni momento“.

L’industria della costruzione del reddito passivo online – in cui MTI opera da 15 mesi – ha una notoria e dimostrata reputazione per le truffe e gli schemi Ponzi, ammette Steynberg.

Nel frattempo, Steynberg afferma che la sua organizzazione vuole essere „pienamente conforme come azienda gestita in modo professionale“ che fornisce ai suoi stakeholder per il prossimo futuro.